Voluntary disclosure: “aggiustamenti o rischio flop”

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, durante un’audizione parlamentare, ha sostenuto che il ddl sul rientro dei capitali detenuti all’estero è un passo importante ai fini del contrasto delle attività illecite, ma servono degli aggiustamenti che rendano la procedura di collaborazione volontaria più accessibile.
Per il documento integrale clicca qui: documento

Lascia un commento