Visure catastali – Dati relativi ai metri quadri catastali – Modalità di correzione degli errori

Con il comunicato stampa n. 172 del 9-11-2015 n. 172, l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che dal 9.11.2015 è possibile consultare la superficie catastale nelle visure delle unità immobiliari censite nelle categorie dei gruppi A, B e C. La novità dovrebbe semplificare la vita ai proprietari di 57 milioni di immobili, mettendo a loro disposizione un dato finora visibile solo nelle applicazioni degli uffici. Oltre alla superficie totale dell’immobile arriva in visura anche la superficie ai fini della TARI, per consentire ai cittadini di verificare con facilità i dati utilizzati dai Comuni per il controllo della della tassa rifiuti.

Chi dovesse riscontrare una differenza tra la metratura catastale e quella reale (che va calcolata da un tecnico professionista con i parametri del DPR 138/98) avrebbe due modalità per farla rilevare al Catasto:

  • tramite pratica Docfa a correzione, qualora il calcolo sia stato erroneamente eseguito dal tecnico di parte;
  • inviando le proprie osservazioni, attraverso il sito web ufficiale, in caso di errore commesso dall’ufficio (l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che gli interessati potranno farlo in proprio, ma è meglio farsi aiutare da un professionista).

Fonti:

  • Comunicato stampa Agenzia Entrate 9.11.2015 n. 172
  • Il Sole – 24 Ore del 11.11.2015, p. 40 – ”In visura i metri quadrati Rettifiche anche online” – Iovine
  • Il Sole – 24 Ore del 11.11.2015, p. 41 – ”Per il 2015 Tari resta legata alla superficie calpestabile” – Mirto
  • Il Quotidiano del Commercialista del 10.11.2015 – ”In visura anche la superficie catastale e i mq ai fini TARI”

Lascia un commento