Violazioni sui versamenti CNPADC – Ravvedimento

Tra le diverse novità introdotte negli ultimi tempi dalla Cassa nazionale di previdenza e assistenza dei dottori commercialisti, c’è anche la previsione di un avviso bonario che consente, a chi è in ritardo nel pagamento, di mettersi in regola entro 30 giorni, pagando una sanzione ridotta. Il ravvedimento è possibile anche per chi, avendo chiesto la rateizzazione, salti una rata. Le nuove regole si applicano per i versamenti successivi al 15.11.2015.

Inoltre, importanti novità riguardano il welfare. In particolare, l’accesso alle prestazioni di assistenza è più facile perché è stata sensibilmente alzata la soglia di reddito per accedere agli aiuti (38.000,00 euro per il singolo e un tetto che arriva fino a 58.000,00 per i nuclei familiari di quattro o più persone) ed è sufficiente essere iscritti da un anno alla Cassa (e non più da tre).

Fonte:

  • Il Sole – 24 Ore del 27.2.2016, p. 16 – ”Commercialisti, il ravvedimento riduce le sanzioni” – Micardi

Lascia un commento