Trust e Common Reporting Standard

il gruppo di studio Trust e Common Reporting Standard, istituito presso l’Ordine dei dottori commercialisti di Milano, ha elaborato un documento  che spiega e approfondisce i  diversi aspetti del CRS nel complesso caso specifico del Trust.
Il lavoro dei colleghi inizia con un articolato capitolo introduttivo sull’inquadramento della materia. Successivamente vengono descritti gli ambiti applicativi (oggettivo e soggettivo) del CRS. La terza sezione del documento, intitolata Applicazione dello Standard CRS ai Trust, è suddivisa in due capitoli: Il Trust come Istituzione finanziaria e Il Trust come Entità non finanziaria passiva (Passive NFE). Un comodo riepilogo operativo e il capitolo dedicato alle casistiche completano l’opera, che rappresenta un prezioso strumento di lavoro e aggiornamento per tutti i professionisti.

Il Testo è disponibile sul sito dell’Ordine, nella pagina della Commissione Normative a tutela dei patrimoni, a questo link.

 

Lascia un commento