Trading on line con broker esteri: trattamento fiscale

Con la risoluzione n. 71 del 1.9.2016, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che i redditi degli investimenti sul FOREX effettuati attraverso piattaforme on line (il cosiddetto “trading online“) presso broker internazionali hanno natura di redditi diversi di natura finanziaria ai sensi dell’art. 67 co. 1 lett. c-quater) del TUIR e, se percepiti da persone fisiche non imprenditori, sono soggetti all’imposta sostitutiva del 26%.

A norma dell’art. 68 co. 8 del TUIR, il reddito imponibile è determinato dalla somma algebrica dei differenziali positivi e negativi, nonché degli altri proventi e oneri, percepiti o sostenuti in relazione a ciascuno dei rapporti in essere con gli intermediari.

L’Agenzia delle Entrate, nel caso specifico, ha precisato che non è possibile optare per il “risparmio amministrato” (art. 6 del DLgs. 461/97) poiché l’intermediario finanziario non è residente in Italia: quindi, il soggetto percipiente deve adottare il “regime dichiarativo”, indicando i proventi nella sezione II del quadro RT di UNICO PF. Se il contribuente realizza minusvalenze “nette” a seguito dell’attività di trading on line, queste possono essere portate in deduzione delle plusvalenze realizzate nei quattro periodi di imposta successivi, secondo le ordinarie regole. Ai fini del calcolo delle plusvalenze/minusvalenze, il contribuente si deve avvalere delle certificazioni rilasciate dai broker esteri; tali certificazioni devono essere conservate ai fini di un eventuale riscontro richiesto dagli organi dell’Amministrazione finanziaria.

Infine, la Risoluzione ha precisato che i rapporti che il contribuente detiene con i broker esteri rientrano tra i rapporti finanziari stipulati all’estero e che, quindi:

  • devono essere indicati nel quadro RW, in quanto suscettibili di produrre redditi imponibili in Italia;
  • devono essere assoggettati all’IVAFE.

Fonti e riferimenti:

  • art. 67 DPR 22.12.1986 n. 917 (S.O. n. 1 G.U. 31.12.1986 n. 302)
  • Risoluzione Agenzia Entrate 1.9.2016 n. 71
  • Il Quotidiano del Commercialista del 2.9.2016 – ”Trading on line con broker esteri nel quadro RT di UNICO PF” – Corso L. – Odetto G.
  • Il Sole – 24 Ore del 2.9.2016, p. 32 – ”Scommesse su titoli, le perdite subite si possono dedurre” – Tamburro

Lascia un commento