Sportivi professionisti, bonus impatriati 2019 confermato per chi versa lo 0,5% entro il 15 marzo 2021

Un DPCM bollinato, che deve essere pubblicato sul sito del Governo e del Dipartimento per lo Sport, definisce i criteri e le modalità tecniche del contributo previsto dall’articolo 16, comma 5-quinquies del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147.

Lo schema di Decreto interviene anche sul tema dei soggetti che hanno beneficiato dell’agevolazione nel corso del 2019 e, all’articolo 5 espressamente così dispone: “Ai fini di quanto previsto nel presente decreto, sono fatti salvi i comportamenti e le opzioni esercitate in sede di dichiarazione dei redditi 2019, previo versamento dei contributi dovuti da effettuarsi entro il 15 marzo 2021 con le modalità di cui agli articoli 17 e seguenti del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, senza la possibilità di avvalersi della compensazione ivi prevista. L’eventuale omesso o insufficiente versamento del contributo entro il termine di cui al comma 1 comporta la decadenza del beneficio di cui all’articolo 16, comma 5-quater, del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 147 con le debite conseguenze di legge. Si applicano le previsioni di cui all’articolo 2, commi 2 e 3, del presente decreto“.

Lascia un commento