Schemi dei DLgs. di attuazione della direttiva 2013/34/UE – Redazione del bilancio in forma abbreviata

A seguito dell’attuazione della direttiva 2013/34/UE, a decorrere dai bilanci dell’esercizio 2016 le c.d. “microimprese” potranno redigere il bilancio in forma semplificata, omettendo la Nota integrativa. Si considerano microimprese le società che, per due esercizi consecutivi, non superano due dei seguenti limiti:

  • totale dell’attivo di Stato patrimoniale pari a 175.000,00 euro;
  • ricavi delle vendite e delle prestazioni pari a 350.000,00 euro;
  • 5 dipendenti occupati in media durante l’esercizio.

L’omissione della Nota integrativa è subordinata all’indicazione, in calce allo Stato patrimoniale, di una serie di informazioni (impegni e passività potenziali non risultanti dal bilancio, garanzie reali prestate, compensi degli amministratori ecc.).

Gli schemi di Stato patrimoniale e di Conto economico delle microimprese saranno quelli propri dei bilanci redatti in forma abbreviata.

Fonte:

  • Il Sole – 24 Ore del 20.8.2015, p. 33 – ”Micro imprese svincolate dalla nota integrativa” – Roscini Vitali

Lascia un commento