Scambio di informazioni – Multilateral Competent Authority Agreement

Il Ministero delle Finanze ha reso disponibile il testo del decreto che, in attuazione della L. 18.6.2015 n. 95, detta le regole tecniche per lo scambio automatico delle informazioni relative ai conti dei non residenti.

Gli intermediari finanziari italiani procederanno, quindi, alla due diligence dei conti stessi, al fine di verificare l’identità del titolare effettivo e la sua residenza, e invieranno all’Agenzia delle Entrate i dati; l’Agenzia delle Entrate procederà poi all’invio selettivo delle informazioni alle Amministrazioni di ciascuno degli Stati di residenza dei titolari.

Un processo speculare caratterizzerà i conti dei residenti italiani detenuti presso gli intermediari esteri.

Per l’Italia, il primo periodo interessato dallo scambio automatico di informazioni è il 2016, e ciò caratterizzerà i rapporti con una serie numerosa di Stati esteri; per altri Stati (tra i quali Svizzera e Principato di Monaco), il primo periodo interessato sarà invece il 2017.

Fonti:

  • Legge 18.6.2015 n. 95 (G.U. 7.7.2015 n. 155)
  • Scheda n. 1114.01 in Agg. 3/2015 – Odetto
  • Il Quotidiano del Commercialista del 30.12.2015 – ”Al via lo scambio automatico di informazioni ai fini fiscali” – Odetto

Lascia un commento