Scambio automatico di informazioni – Obblighi degli intermediari (provv. Agenzia delle Entrate 4.7.2017 n. 125650)

Con il Provvedimento 4.7.2017 n. 125650, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito le regole applicative per l’acquisizione, da parte degli intermediari italiani (banche, SIM, SGR, etc.), dei dati dei conti finanziari dei non residenti e per il loro inoltro all’Agenzia delle Entrate nel contesto delle procedure di scambio automatico di informazioni.

Gli intermediari sopra menzionati:

  • devono acquisire i dati relativi all’annualità precedente entro il 30 aprile di ogni anno (entro il 21.8.2017, in via transitoria, per i dati relativi al 2016);
  • devono trasmettere gli stessi dati all’Agenzia delle Entrate entro il 30 settembre di ogni anno.

Il Provvedimento prevede che gli intermediari obbligati alle comunicazioni siano tenuti, entro il 18.9.2017, all’iscrizione in Anagrafe tributaria nella sezione “REI FATCA/CRS” del Registro elettronico degli indirizzi PEC. Questo adempimento non è obbligatorio per i soggetti già iscritti nella sezione “REI Indagini” con determinati codici operatore, per i quali si intende confermata anche per la sezione “REI FATCA/CRS” la PEC presente nella sezione “REI Indagini”.

Come scritto da due commentatori su Ipsoa Quotidiano di oggi e nonostante le speranze (mal riposte) di diversi “escapologi fiscali” che continuano scriteriatamente a consigliare (male) la propria clientela, si può affermare che “tanto tuonò che piovve”.

 

Fonti e riferimenti:

  • DM Ministero dell’Economia e delle finanze 28.12.2015 (G.U. 31.12.2015 n. 303)
  • Provvedimento Agenzia Entrate 4.7.2017 n. 125650
  • Il Quotidiano del Commercialista del 6.7.2017 – ”Entro il 21 agosto i dati dei conti dei non residenti all’Agenzia delle Entrate” – Odetto G.
  • Il Sole – 24 Ore del 6.7.2017, p. 39 – ”Scambio dati, invio entro il 21 agosto” – Benigni – Tomassini
  • Italia Oggi del 6.7.2017, p. 27 – ”Scambio dati fiscali globale” – Stroppa

Lascia un commento