Rientro dei cervelli – Regime degli impatriati – Novità del DL “crescita”

Il DL “crescita è tornato sul tavolo del Consiglio dei Ministri di ieri sera (23-04-2019), dopo essere stato oggetto di un’approvazione “salvo intese” tre settimane fa.

La norma, all’articolo 4, contiene una serie di potenziamenti al regime degli “impatriati” di cui all’art. 16 del D.lgs. 147/2015.

In particolare, con riferimento ai soggetti che trasferiscono la residenza in Italia dall’anno 2020, è previsto:
– l’incremento dal 50% al 70% della riduzione dell’imponibile;
– la semplificazione delle condizioni per accedere al regime fiscale di favore;
– l’estensione dell’agevolazione ai redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e ai titolari di reddito d’impresa;
– l’introduzione di maggiori agevolazioni per ulteriori 5 periodi d’imposta in presenza di specifiche condizioni (numero di figli minorenni, acquisto dell’unità immobiliare di tipo residenziale in Italia, trasferimento della residenza in Regioni del Mezzogiorno).

Fonti e riferimenti:

  • art. 16 D.lgs. 14.9.2015 n. 147
  • Italia Oggi del 24.4.2019, p. 28 – ”Ponti d’oro per gli impatriati” – Bartelli   
  • Il Quotidiano del Commercialista del 8.4.2019 – ”Rientro dei cervelli più agevolato dal 2020” – Alberti P.   

Lascia un commento