Proroga quinquennale agevolazione impatriati: necessità iscrizione AIRE

Con la Risposta ad interpello n. 321/2022 del 3 giugno 2022, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che non possono accedere alla proroga opzionale quinquennale a pagamento, prevista dall’articolo 1, comma 50, della legge 30 dicembre 2020, n. 178, al fine di fruire del regime speciale per lavoratori impatriati, ai sensi dell’articolo 16 del decreto legislativo n. 147 del 2015, coloro i quali non siano stati iscritti all’AIRE: ciò alla luce del dettato normativo che dispone quel requisito come necessario.

Fonti e riferimenti:

– Risposta ad interpello n. 321/2022 del 3 giugno 2022;

– art. 1, comma 50, Legge 30 dicembre 2020, n. 178;

– art. 16, D.lgs. 147/2015.