Proroga benefici impatriati: periodo di esercizio dell’opzione

Con la Risposta ad Interpello n. 703 del 12 ottobre 2021, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che, come stabilito dalla norma e già ribadito nel Provvedimento Prot. n. 60353/2021, il periodo di esercizio dell’opzione prevista dall’articolo 1, comma 50, della legge 30 dicembre 2020, n. 178 è il primo successivo a quello di conclusione del primo periodo di fruizione dell’agevolazione di cui all’articolo 16 del decreto legislativo n. 147 del 2015 (lavoratori “impatriati”).

La Risposta ricorda, inoltre, i requisiti previsti per poter accedere all’opzione e le modalità di esercizio della medesima e indica i seguenti casi di soggetti sempre esclusi:

  • gli sportivi professionisti;
  • coloro che si sono trasferiti in Italia a partire dal 30 aprile 2019;
  • i cittadini italiani, rientrati alla data 29 aprile 2019, non iscritti all’Aire;
  • i cittadini extra-comunitari.

Ref.

  • Art. 16, D.lgs. 147/2015;
  • Circolare Agenzia Entrate n. 33/E, 28 dicembre 2020;
  • Art. 1, comma 50, legge 30 dicembre 2020, n. 178;
  • Provvedimento Prot. n. 60353/2021