Patent Box: determinazione del reddito agevolabile – Utilizzo del CUP

Gli Autori degli articoli citati ritengono che, in base alla Circolare n. 11/2016, sia possibile l’utilizzo allargato della metodologia CUP per la determinazione del reddito agevolabile, anche mediante l’uso di banche dati non specializzate di dominio pubblico e su tecniche di determinazione delle royalties implicite mediante un premium price.

Evidenziano, inoltre, che l’accordo di ruling da Patent box non offre le garanzie proprie dell’accordo preventivo in materia di transfer pricing, ovvero non garantisce la protezione da accertamenti sui prezzi di trasferimento. Come indicato nella Circolare, l’impresa potrà quindi attivare la procedura ordinaria di accordo preventivo ex art. 31-ter del DPR 600/73, che pertanto potrà procedere su un binario parallelo rispetto all’accordo sul Patent box.

Fonti e riferimenti:

  • Circolare Agenzia Entrate 7.4.2016 n. 11
  • Il Sole – 24 Ore del 26.4.2016, p. 35 – ”Più facile misurare il patent box” – Albano – Bellini
  • Il Sole – 24 Ore del 26.4.2016, p. 35 – ”Ruling, l’accordo non copre i prezzi di trasferimento” – Albano – Bellini

Lascia un commento