Novità della direttiva UE 2018/843 – Pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea 19.6.2018 n. L 156 la direttiva (UE) 2018/843 (c.d. V direttiva antiriciclaggio), che modifica la direttiva (UE) 2015/849 (c.d. IV direttiva antiriciclaggio, recepita nel nostro Paese dal D.lgs. 231/2007).
La nuova direttiva entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e dovrà essere recepita dagli Stati membri entro il 10.1.2020.
Tra le novità più rilevanti si segnalano:

  • l’ampliamento della platea dei destinatari degli obblighi antiriciclaggio (estesi anche a prestatori di servizi di cambio tra valute virtuali e aventi corso forzoso e di portafoglio digitale, nonché a galleristi, gestori di case d’asta e antiquari) e
  • l’accessibilità alle informazioni sul titolare effettivo.

Sul secondo punto si rileva che all’art. 30 è stato aggiunto il “pubblico” tra i soggetti che hanno accesso alle informazioni sulla titolarità effettiva, contenute nel costituendo registro dei titolari effettivi. Pertanto, chiunque lo desideri potrà accedere almeno al nome, al mese e all’anno di nascita, al Paese di residenza e alla cittadinanza del titolare effettivo, così come alla natura e all’entità dell’interesse beneficiario detenuto.

Fonti e riferimenti:

  • Direttiva (UE) 20.5.2015 n. 849
  • Il Quotidiano del Commercialista del 20.6.2018 – ”La V direttiva antiriciclaggio amplia la platea dei soggetti obbligati” – De Rosa S.
  • Il Sole – 24 Ore del 20.6.2018, p. 24 – ”L’antiriciclaggio Ue arruola le valute virtuali Più trasparenza per i trust e i galleristi” – Vallefuoco
  • Il Quotidiano del Commercialista del 5.5.2018 – ”Dati sul titolare effettivo accessibili a tutti con la V direttiva antiriciclaggio” – De Angelis L.

Lascia un commento