Nomina obbligatoria dell’organo di controllo o del revisore – Novità del D.lgs. 14/2019 – Termini – Nota del Conservatore del Registro delle imprese di Bologna

Il Conservatore del Registro delle imprese di Bologna, con una Nota dell’8.4.2019, inviata al Presidente del locale Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, ha sottolineato come, in esito alle novità apportate dal D.lgs. 14/2019 sull’obbligo di nomina degli organi di controllo o revisione di srl ex art. 2477 c.c., si imponga un obbligo di valutazione e di eventuale adeguamento degli statuti ai fini della nomina entro il 16.12.2019.
Inoltre, al fine di ottimizzare la corretta attivazione dei sistemi di allerta (come evidenziato nella Relazione illustrativa del D.lgs. 14/2019), auspica che l’adeguamento alla nuova disciplina avvenga già nel corso dell’assemblea di approvazione del bilancio relativo al 2018, anche per consentire al nuovo organo di esplicare con maggiore efficacia la propria funzione già nel corso del 2019.

Sul tema si ricorda che l’art. 375 del D.lgs. 14/2019 (recante il “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza“) ha introdotto il co. 2 dell’art. 2086 c.c., secondo cui l’imprenditore, che operi in forma societaria o collettiva, ha il dovere di:
istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi e della perdita della continuità aziendale;
– attivarsi senza indugio per l’adozione e l’attuazione di uno degli strumenti previsti dall’ordinamento per il superamento della crisi e il recupero della continuità aziendale.
La disposizione – in vigore dal 16.3.2019 – riguarda tutte le società (a prescindere dal fatto che siano di capitali o di persone e dalle caratteristiche dimensionali), ma non l’imprenditore individuale.
Si dovrebbe ritenere che l’adeguatezza degli assetti aziendali presupponga un approccio ordinato alla gestione, che richiede la sussistenza di alcune circostanze essenziali, quali:
– l’organigramma per funzioni;
– i flussi informativi attendibili;
– l’analisi dei rischi, dei punti di forza e debolezza;
– un reporting periodico, con frequenza preferibilmente trimestrale;
– la verifica dei margini consuntivi e la corrispondente stima prospettica.

Fonti e riferimenti:

  • art. 379 DLgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 2477 Codice Civile 16.3.1942 n. 262
  • Scheda n. 1208.03 in Agg. 2/2019 – Meoli
  • Italia Oggi del 9.4.2019, p. 31 – ”Srl, organi di controllo subito” – Pollio   
  • Il Quotidiano del Commercialista del 4.4.2019 – ”Dalle novità sulla crisi molti poteri al sindaco unico, meno al revisore” – De Angelis L.   
  • Il Quotidiano del Commercialista del 16.1.2019 – ”Nuovo obbligo di nomina di organo di controllo o revisore nelle srl posticipato” – Bava F.   
  • Il Quotidiano del Commercialista del 10.1.2019 – ”Organi di controllo di srl più numerosi e più “forti”” – Meoli M.   
  • art. 2 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 3 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 13 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 14 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 15 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 24 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 25 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 375 D.lgs. 12.1.2019 n. 14
  • art. 2086 Codice Civile 16.3.1942 n. 262
  • art. 2428 Codice Civile 16.3.1942 n. 262
  • Scheda n. 1208.03 in Agg. 2/2019 – Meoli
  • Scheda n. 1208.04 in Agg. 3/2019 – Nicotra
  • Il Quotidiano del Commercialista del 10.4.2019 – ”Obbligo di adeguati assetti a prescindere dallo stato di crisi” – Bana M.   
  • Il Quotidiano del Commercialista del 6.4.2019 – ”Indici di allerta della crisi oggettivi e precisi per evitare falsi positivi e negativi” – Nicotra A.   
  • Il Quotidiano del Commercialista del 27.3.2019 – ”Indici di allerta della crisi differenziati in base alle dimensioni aziendali” – Bava F. – Devalle A.

Lascia un commento