Donazioni emergenti nell’ambito della procedura di Voluntary Disclosure

Tratto da Sistema Integrato Eutekne, Notiziario del 18 Agosto 2015

“In relazione alla procedura di voluntary disclosure, ad oggi, mancano indicazioni in ordine alle:

  • donazioni “dirette”;
  • donazioni “indirette” diverse da quelle emerse in una procedura di accertamento o da quelle registrate volontariamente (di cui all’art. 55 co. 1-bis del DLgs. n. 346/1990, il quale dispone la tassazione in termine fisso degli “atti aventi ad oggetto donazioni, dirette o indirette, formati all’estero nei confronti di beneficiari residenti nello Stato”).

Ad ogni modo, tenendo comunque conto di quanto affermato dalla circolare 11.8.2015 n. 30 dell’Agenzia delle Entrate per le donazioni “indirette” di cui all’art. 56-bis del DLgs. n. 346/1990, dovrebbe valere quanto segue: – nel caso della donazione “diretta”, il potere di accertamento del fisco si esaurisce con il decorso di cinque anni dal giorno in cui l’atto di donazione avrebbe dovuto essere registrato. Di conseguenza, se il termine di decadenza non è ancora scaduto e se il contribuente non ha effettuato il ravvedimento operoso, il fisco potrebbe esperire la propria azione di recupero dell’imposta proporzionale (se il donante era un residente in Italia al momento della donazione) o dell’imposta fissa se il donante non era residente in Italia (come affermato dall’Agenzia delle Entrate nella risposta a un interpello del 26.8.2014, mai pubblicata); – identico discorso dovrebbe valere nel caso della donazione “indiretta” di cui all’art. 55 co. 1-bis del DLgs. n. 346/1990; – nel caso della donazione “indiretta” disciplinata dall’art. 56-bis del DLgs. n. 346/1990, si dovrebbe avere la tassazione con l’aliquota dell’8% in caso di registrazione volontaria oppure con le aliquote del 4, 6 o 8% in base al rapporto di più o meno stretta parentela tra donante e donatario (e tenendo conto, a seconda dei casi, delle applicabili franchigie di 1,5 milioni, 1 milione o 100.000 euro)”.

  • Legge 15.12.2014 n. 186 (G.U. 17.12.2014 n. 292)
  • art. 55 DLgs. 31.10.1990 n. 346 (S.O. n. 75 G.U. 27.11.1990 n. 277)
  • art. 56 bis DLgs. 31.10.1990 n. 346 (S.O. n. 75 G.U. 27.11.1990 n. 277)
  • Scheda n. 1077.04 in Agg. 2/2015 – Cissello – Meoli – Sanna
  • Scheda n. 1077.05 in Agg. 4/2015 – Sanna
  • Scheda n. 1077.06 in Agg. 5/2015 – Cissello – Meoli – Sanna
  • Il Sole – 24 Ore del 18.8.2015, p. 31 – ”Donazioni esenti dopo cinque anni” – Busani – Moscaroli
  • Il Sole – 24 Ore del 18.8.2015, p. 31 – ”Imposta di successione senza sanzioni” – Vallefuoco

Lascia un commento