stack of different currency with photo of men and buildings

Dipendente di organizzazione intergovernativa – Esonero dalla compilazione del quadro RW (risposta interpello Agenzia delle Entrate 3.3.2022 n. 93)

La risposta ad interpello dell’Agenzia delle Entrate 3.3.2022 n. 93 ha escluso l’obbligo di applicazione della disciplina sul monitoraggio fiscale per i soggetti che beneficiano dell’esenzione da imposte sui redditi, perché dipendenti di organizzazioni intergovernative.
Resta fermo invece l’obbligo di assolvere l’IVIE (imposta sul valore degli immobili esteri) e l’IVAFE (l’imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero) per questa tipologia di contribuenti.
Nel caso di specie, la persona fisica:
– si è traferita in Italia ed ha ivi stabilito la dimora abituale, in quanto ha iniziato la propria attività lavorativa presso un’organizzazione intergovernativa;
– beneficia, secondo uno specifico accordo tra la Repubblica italiana e l’organizzazione dell’esenzione in Italia da qualsiasi forma di imposizione diretta su stipendi, emolumenti, indennizzi ed altre prestazioni corrisposti a membri del personale da o per conto dell’organizzazione.
Considerato che l’accordo in argomento prevede un’esenzione da ogni tassazione diretta, si ritiene che la medesima impostazione si applica anche agli obblighi in materia di monitoraggio fiscale ex art. 4 del DL 167/90.

Fonti e riferimenti

– art. 4 DL 28.6.1990 n. 167

– Risposta interpello Agenzia Entrate 3.3.2022 n. 93

– Il Quotidiano del Commercialista del 4.3.2022 – ”IVIE e IVAFE da versare per i dipendenti di organizzazioni intergovernative” – Sanna S.

– Il Sole – 24 Ore del 4.3.2022, p. 34 – ”L’intesa intergovernativa non evita l’Ivie e l’Ivafe allo straniero trasferito” – Longo

– Italia Oggi del 4.3.2022, p. 30 – ”Ivafe e Ivie anche per l’Oig” – Betti