Detrazione IVA e deduzione del costo carburanti a partire dall’1 luglio 2018

Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 4.4.2018 n. 73203 sono stati individuati gli strumenti di pagamento che, ai sensi dell’art. 19-bis1 co. 1 lett. d) del DPR 633/72, modificato dalla legge di bilancio 2018, consentiranno ai soggetti passivi IVA di detrarre l’IVA sugli acquisti di carburanti e lubrificanti per autotrazione effettuati a partire dall’1.7.2018.
In particolare, si tratta di mezzi di pagamento elettronico (carte di credito, di debito, prepagate, etc.) nonché di strumenti alternativi (es. bonifico bancario o postale).
I medesimi mezzi di pagamento sono idonei a consentire la deduzione della spesa ai fini dei redditi, sebbene la norma, in tal caso, preveda il solo utilizzo di mezzi di pagamento elettronico (art. 1 co. 922 della L. 205/2017).
Resta possibile, inoltre, l’utilizzo di carte carburante e buoni benzina.
Gli Autori degli articoli riportati tra i riferimenti, osservano però che, nonostante l’Amministrazione finanziaria abbia tentato di “preservare l’operatività attuale”, la modalità di acquisto dei carburante diverrà comunque più complessa in ragione del fatto che, dall’1.7.2018, gli acquisti di carburante dovranno essere documentati mediante fattura elettronica e non è chiaro se quest’ultima potrà essere emessa in modo automatico a seguito del pagamento.

Fonti e riferimenti:

  • art. 1 L. 27.12.2017 n. 205 (S.O. n. 62 G.U. 29.12.2017 n. 302)
  • art. 1 L. 27.12.2017 n. 205 (S.O. n. 62 G.U. 29.12.2017 n. 302)
  • art. 1 L. 27.12.2017 n. 205 (S.O. n. 62 G.U. 29.12.2017 n. 302)
  • Provvedimento Agenzia Entrate 4.4.2018 n. 73203
  • Il Sole – 24 Ore del 6.4.2018, p. 21 – ”Scheda prepagata per l’acquisto dei carburanti” – Pegorin – Ranocchi
  • Il Quotidiano del Commercialista del 10.1.2018 – ”Pagamento con carta per la detrazione dell’IVA sugli acquisti di carburante” – Alberti P. – Greco E.

Lascia un commento