Attività detenute in Paradisi fiscali – Raddoppio dei termini – Presunzione di imponibilità ed effetti penali

La procedura di collaborazione volontaria deve riguardare “tutti” i periodi di imposta non ancora scaduti alla data di presentazione della domanda di adesione alla sanatoria.

Quindi per comprendere quale potrebbe essere “il costo” della procedura, bisogna in primo luogo individuare quali periodi di imposta risultano aperti per poter procedere alla voluntary disclosure.

Ai sensi dell’art. 43 co. 3 del DPR 600/73, è previsto il raddoppio dei termini di accertamento in caso di violazione che comporta obbligo di denuncia ai sensi dell’art. 331 c.p.p. per uno dei reati previsti dal DLgs. 74/2000. A questa norma corrisponde l’art. 57 co. 3 del DPR 633/72 per l’IVA. L’articolo del Sole24Ore di oggi suggerisce l’esempio di somme trasferite su conti esteri nel 2009 di importo tale da integrare un reato tributario e detenute negli anni successivi. Tuttavia, nella relazione o in sede di contradditorio sarà necessario spiegare la provenienza delle somme una volta reso noto all’ufficio che sono riconducibili al 2009. Ne consegue che il contribuente di fatto si sarà autodenunciato.

In merito, si segnala che, solo quando sarà approvata la legge delega per la riforma del sistema fiscale, verrà stabilito che il raddoppio dei termini risulta legittimo solo se la notizia del reato è trasmessa prima della scadenza dei termini “ordinari” per l’accertamento fiscale.

Si segnala, infine, che l’istituto del ravvedimento può rappresentare una valida alternativa alla procedura. Tuttavia, allo stato attuale tale istituto non possiede il beneficio della non punibilità di eventuali condotte penali tributarie commesse.

Fonti:

  • art. 5 quater DL 28.6.1990 n. 167 (G.U. 30.6.1990 n. 151)
  • art. 43 DPR 29.9.1973 n. 600 (S.O. n. 1 G.U. 16.10.1973 n. 268)
  • Il Sole – 24 Ore del 10.7.2015, p. 36 – ”Voluntary disclosure, istanza di emersione a doppio taglio” – Iorio
  • Il Sole – 24 Ore del 10.7.2015, p. 36 – ”La chance alternativa del ravvedimento” – Ambrosi

Lascia un commento