Adeguata verifica della clientela – Novità della IV Direttiva antiriciclaggio

La IV direttiva antiriciclaggio è volta a rafforzare le misure di “due diligence” nel rapporto con la clientela e ad aumentare la chiarezza e l’accessibilità delle informazioni sul titolare effettivo e a introdurre ulteriori precauzioni da adottare nei rapporti con persone politicamente esposte (non solo straniere, come avviene attualmente). In particolare, viene previsto che i destinatari della normativa effettuino la verifica dell’identità del cliente e del titolare effettivo prima che si instauri il rapporto o che sia eseguita l’operazione. In deroga a tale previsione, la suddetta verifica potrà essere effettuata anche nel corso del rapporto, ove ciò sia necessario per non compromettere la normale conduzione dell’attività e se vi è un basso rischio di riciclaggio. Inoltre, viene individuata la necessità di creare un “registro centrale” con le informazioni sui titolari effettivi al quale possano accedere le autorità, i soggetti obbligati dalla normativa, nell’ambito dell’esecuzione dell’adeguata verifica della clientela, ogni altra persona od organizzazione che dimostri un interesse legittimo.

Read more

Lascia un commento